Ho avuto la fortuna di partecipare al SEO&Love, il 10 febbraio di quest’anno a Verona, uno degli eventi digital più noti in Italia, creato da Salvatore Russo. Più che un evento è una festa in cui si celebra la storia d’amore tra contenuti editoriali e la SEO.

Ho moderato una riflessione sul giornalismo e il mondo digitale, con alcuni giornalisti, cronisti ed editori online: Gaia Tortora, uno dei principali volti del TG LA7, di cui è Vicedirettore oltre che capo della redazione politica, la giornalista Barbara Sgarzi, autrice del libro Social Media Journalism, il giornalista Antonio Castaldo del Corriere della Sera, Daniele Chieffi, direttore digital dell’Agenzia Giornalistica Italia (AGI), l’editore Massimiliano Squillace e Nicola Di Campli di We Content. Attraverso le loro storie e le esperienze sul campo abbiamo fatto un viaggio fra i temi, da tenere d’occhio, per il presente e il futuro del giornalismo e della comunicazione online.

Questo la mia intervista a fine giornata, fatta a Salavatore Russo, ideatore dell’evento.

C’è questa frase che a me piace molto, di Cohen, uno studioso di comunicazione: “La stampa può, nella maggior parte dei casi, non essere capace di suggerire alle persone cosa pensare, ma essa ha un potere sorprendente nel suggerire ai propri lettori intorno a cosa pensare”. Come individuare temi e argomenti che hanno una notizia? È quello che ho cercato di capire.

[fbcomments url=”http://www.crognali.it/seoandlove” width=”auto” count=”off” num=”3″ countmsg=”wonderful comments!”]

Commenti

Reader Interactions

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: